Image Map

mardi 5 mars 2013

L'interview du General (versione italiana)

Riposo soldati. Oggi sono andato a cercarvi un beatmaker che spacchetta dei culi per fare breve. Lui è un italiano, viene da non lontano da Genova. Il piu spesso lavora col suo gruppo DSA Commando, e da poco ho anche notato il suo nome su dei pezzi di Gore Elohim (ex Goretex). Attualmente, è sicuramente il tipo che mi fa piu impressione quando si tratta di beats sporchi e diabolici. E me ne intendo. Nel corso dell'intervista ho aggiunto estratti della sua opera e credo che capirete tutti il livello del tizio.. 

Rendete omaggio a

SUNDAY




ALCAZAR: La gente all'estero ti conosce pi spesso per i bats che hai fatto per Gore Elohim. Com'è successa la connessione con lui? Stai lavorando con dei altri rappers americani?

SUNDAY: Si, io sono in contatto con gore dal 2006 circa, secondo me è uno dei rapper migliori in assoluto, 
scrive testi malati e la sua roba è influenzata dalla sua cultura musicale immensa..
L'ho contattato quando si sono sciolti i non phixion per dei remix di alcune sue canzoni che avevo in mente di fare, ma dopo avergli fatto sentire un paio di beats mi ha chiesto se avevo voglia di produrre qualcosa con lui, io ovviamente ho accettato subito, e da lì è nata la connessione..
Io sono un suo grandissimo fan già dai primi tempi dei non phixion, e per me è un onore collaborare con lui.
E strano sentire la sua voce e il suo flow sui miei beats ahahahah
Per il momento non sto lavorando con nessun altro, ho già troppi impegni e vado a lavorare tutti i giorni, fare il beatmaker non mi ha mai fatto guadagnare nemmeno un euro


Come compareresti il processo di lavoro di gruppo con quello che hai con un rapper lontano?
Hai gia venduto dei beats o comprato dei versi?

S: Per la mia esperienza ti posso dire che il lavoro da fare è sempre più o meno lo stesso, solo che se stai facendo dei pezzi con qualcuno che sta lontano da te ci vuole un po' più di tempo per sistemare le cose bene.. 
Io non ho mai venduto i miei beats, ho prodotto da solo i 4 dischi della mia band, DSA Commando, e al massimo ho dato qualche beat ad alcuni miei amici, gratis ovviamente.. non mi piacciono le collaborazioni fatte a caso e non pagherei mai per comprare dei versi, non mi interessano le collaborazioni se di mezzo ci sono i soldi.



Dalla metà degli anni 90, un sacco di metallari sono diventati fans del hip-hop e poco a poco ne hanno anche influenzato il suono (Non Phixion, Al'tarba, Necro... la lista è lungha).
Cosa, secondo te, collega cosi fortemente i due generi?

S: Il rap è sempre stato influenzato da altri generi musicali, è ovvio.. un beatmaker deve ascoltare un casino di tipi di musica per trovare i samples, quindi è normale che si appassioni anche a generi diversi tra loro.. il metal è un genere che può darti tantissima ispirazione, 
Ci sono un milione di gruppi, tantissimi sottogeneri e la storia del metal è interessante di brutto.. io ascolto un po' di gruppi e quando riesco vado anche a vedermi i concerti metal/punk, però da un po' di anni 
non mi piacciono più i pezzi rap che contengono samples presi dal metal.. preferisco che i 2 generi siano separati e ben distinti tra loro.
I Non-phixion in questa cosa sono stati dei precursori in quanto nel loro passato avevano già avuto esperienze con altri generi musicali.. loro hanno rivoluzionato il modo di fare rap, la maggior parte dei gruppi underground degli ultimi 10 anni sono stati influenzati da loro, me compreso eheheheheh..
Bisogna dire che nell'hiphop ci sono anche delle mode passeggere, un sacco di gente ha sftuttato il metal solo per moda, per poi passare alla moda successiva quando quella prima non andava più bene.. negli ultimi 2 anni c'è stata un casino di musica elettronica, che ha influenzato un po' tutti gli altri generi, la musica è in continuo cambiamento.. per me comunque la formula migliore del rap rimane quella classica: campione balordo, batteria che picchia e bassi potenti.


Ti consideri migliore come musicista o come ingegnere del suono?
Pensi che questo puo avere qualche influenza sul stile di un beatmaker?


S: Io non sono un ingegnere del suono, so fare qualcosa ma non a livelli competitivi, preferisco andare a mixare la mia roba in studio con dei professionisti veri, quindi posso solamente considerarmi un producer.. Sicuramente un beatmaker che sa fare anche l'ingegnere del suono ha un sacco di vantaggi, però secondo me è lo stile che conta, non basta prendere una canzone di merda e mixarla bene per farla diventare una bella canzone..
Ho sempre preferito le produzioni potenti e ricercate rispetto alle produzioni curate nei minimi dettagli ma troppo fredde, che piacciono tanto agli incompetenti di questo genere, io sono anche un fan del suono marcio, lo-fi ehehehehehe


Potresti consigliare ai nostri lettori uno dei tuei films favoriti?


S: Bella domanda! A me piacciono un casino di film.. 
Milano odia: la polizia non può sparare, è un classico italiano, oltre alla trilogia del milieu di Fernando Di Leo (Milano calibro 9, La Mala ordina, Il Boss).
Mi piacciono film classici come The Warriors, o Maniac che ti fanno vedere New-york di notte negli anni 70/80..
E bellissimo L'Odio di Kassovitz, per dire un classico francese.. Mi piacciono gli zombie movie, i cannibal, o le saghe vecchie tipo Alien, Terminator, Ritorno al futuro, Star wars..
Mi piace anche Gummo, un film malato, poi un sacco di film di Cronenberg.. The Living dead at the Manchester morgue, Taxxi, Cape fear.. Potrei dirtene 1000, è meglio se mi fermo!


Su quale progetti stai lavorando adesso? Cosa possiamo aspettare da Sunday in 2013?


S: Nel 2013 ho prodotto un singolo col mio gruppo, dsa commando, che si chiama Blitzkrieg, c'è anche il video su youtube.. Stiamo facendo anche altra roba che presto rilasceremo su internet..
Se tutto va bene uscirà anche The Electric Lucifer, il disco di Gore (Supercoven for life !!) dove dove ho prodotto 3 o 4 pezzi, e ci sono dentro anche i tuoi beats eheheh



1 commentaires:

Mattia Paco Rizzi a dit…

Io vengo dalla provincia di Imperia, e sono veramente orgoglioso del DSA.
Spaccano, sono coerenti, puri e sempre in prima linea.
Rispetto pieno e supporto totale.

Enregistrer un commentaire